Chi è il ghost writer e quanto costano i suoi servizi?

Il Ghost writer è uno scrittore fantasma. Uno scrittore su commissione al quale fa affidamento chi ha la necessità di scrivere degli argomenti complessi, ma non ne ha il tempo e soprattutto non può farlo con costanza.

Si tratta di una sorta di manovale della scrittura che ricopre un ruolo fondamentale nella stesura di molteplici tipologie di testi. Cerchiamo di conoscere meglio ciò di cui si occupa un Ghost writer e per quale motivo molte persone fanno riferimento a questi scrittori.

Quali competenze ha un Ghost writer?

Il ghostwriter alle competenze tecniche attraverso cui si può avvicinare molto ad uno scrittore. Ma non si occupa semplicemente della stesura dei testi, bensì il suo lavoro va ben oltre. Nonostante sia uno scrittore a tutti gli effetti, è in grado di occuparsi di scrittura narrativa, stesura di articoli, scrittura manualistica, curare blog aziendali e molto altro ancora. Un ghostwriter ha le stesse abilità di un copywriter professionista, ma ha una particolarità per la quale si differenzia da questa figura. Il ghostwriter, infatti, essendo uno scrittore fantasma cede spontaneamente i diritti di autore per tutte le commissioni che gli vengono affidate.

In genere, la figura del ghostwriter viene ricercata da coloro i quali necessitano della creazione di un contenuto, fornito da fonti precise.

Chi si rivolge ad un Ghost writer?

Sono diverse le situazioni per le quali può essere necessario rivolgersi ad uno scrittore fantasma. Il Ghost writer può essere utile non solo per le aziende, ma anche per i privati.

Per quanto riguarda l’ambito aziendale, un ghostwriter può risultare molto importante dato che può aiutare l’azienda stessa a farsi conoscere attraverso il core business creato. Insomma il lavoro che può essere commissionato a questo scrittore è la creazione di un manuale in cui sono contenute tutte le informazioni di un’azienda inerenti ad un determinato progetto. Ci sono casi in cui l’azienda stabilisce un titolo e una scaletta da seguire e il ghostwriter deve semplicemente scrivere. Ci sono altri casi in cui questo scrittore fantasma deve prendere decisioni molto più importanti, considerando la disposizione del testo e la creazione dei contenuti in base ai desideri del cliente. In questo caso entrano in gioco le altre abilità che differenziano il ghost da un copywriter.

Così come le aziende, anche i privati possono rivolgersi ad un ghostwriter. Anche in questo caso lo scrittore si potrà occupare di redarre un testo già organizzato oppure dovrà prendere delle decisioni molto più importanti, mettendo in atto tutte le sue capacità.

Ghost writer e partita IVA

Il ghostwriter offre delle prestazioni occasionali, ragion per cui non sempre si necessita dell’apertura di una partita IVA. Proprio perché si parla di occasionalità, lo scrittore fantasma potrà pagare le tasse sull’incasso, attraverso la cessione di diritti d’autore, con ritenuta d’acconto al 20% sull’imponibile. Per fare un esempio pratico, se un committente richiede tre articoli, trattandosi di un lavoro a breve durata e quindi sfruttando l’occasionalità, non si andrà a superare il regime e sarà possibile sfruttare la ritenuta. Tuttavia ci sono casi in cui è necessario aprire una partita IVA, come ad esempio per collaborazioni che durano più di 30 giorni per anno solare (per cliente).

Coloro i quali vogliono svolgere il loro lavoro di ghostwriter freelance in Italia e sono alla ricerca di un servizio low cost attraverso cui aprire una partita IVA possono far riferimento a Fiscozen. Si tratta di un servizio on-line veloce e comodo, dove potrai ricevere assistenza in ogni minimo passaggio per l’apertura della tua partita IVA. Anche se può sembrare un’operazione complessa, basta effettuare tre semplici passaggi. Per aprire la partita IVA, come prima cosa è necessario avviare la procedura online mediante l’Agenzia delle entrate. Come secondo step si andrà a scegliere il codice ATECO. Infine Non resta che scegliere il regime fiscale a cui aderire. Con Fiscozen tutto il processo per l’apertura della partita IVA risulta essere più semplice, in quanto per ogni dubbio sarà possibile avere una consulenza completamente gratuita.

Lascia un commento