• Home »
  • News »
  • Come trovare nuovi agenti di commercio: una guida passo passo

Come trovare nuovi agenti di commercio: una guida passo passo

Se ti stai chiedendo come trovare agenti commerciali è con ogni probabilità perché sfiancato da mesi di ricerca senza risultati e ormai convinto che assumere dei venditori professionisti sia una missione impossibile. La buona notizia è che non è così e che con un po’ di dedizione e gli strumenti giusti dovresti riuscire in poco tempo ad allargare la tua rete di vendita: quelli che seguono sono una serie di consigli utili su come farlo.

Trova agenti di commercio per la tua azienda facilmente, in cinque step

Parti da un’analisi approfondita del settore in cui si muove il tuo business: spesso non si riescono a trovare gli agenti di commercio giusti e si è costretti a un continuo ricambio di venditori, che di certo non fa bene agli obiettivi di vendita, perché non si ha ben chiare le dinamiche del mercato di riferimento, la propria posizione al suo interno, che goal si possono raggiungere, in che tempi. Uno studio approfondito di queste e altre variabili, come che opportunità ci sono di espandersi all’estero o di fare rete con altri soggetti a monte e a valle della propria filiera, è utile come brief da presentare ai candidati venditori prima di stabilire insieme gli obiettivi di vendita futuri ma, più in generale, per una gestione più razionale della propria attività.

Il secondo passo, non meno importante, è stabilire un budget da allocare alla rete di vendita. Come ogni altra task e attività aziendale, infatti, anche quella dei venditori necessita di fondi e per farti un’idea dell’ordine di grandezza faresti bene a considerare qual è la paga media di un agente di commercio nel settore di riferimento della tua attività e moltiplicarla per il numero di agenti di vendita che intendi assumere.

Aggiungi extra e benefici accessori e avrai quasi pronto il tuo annuncio cercasi agenti di commercio. Se c’è una cosa che non dovrai sottovalutare in fase di recruiting è, infatti, che la maggior parte dei venditori lavora in regime di libero professionista con partita IVA: ciò vuol dire che l’aspetto retributivo è uno dei più critici nel prendere in considerazione un’opportunità di lavoro o nell’optare tra la proposta di un cliente e quella di un altro. Sii molto chiaro, insomma, sia su questo e sia su altri punti del tuo annuncio di lavoro come la richiesta di esclusività (non tutti gli agenti di commercio sono ben propensi nell’accettare proposte di lavoro che implichino di non poter lavorare contemporaneamente con più aziende).

Fai attenzione anche a dove collochi la tua vacancy: portali e siti per cercare lavoro sono un’ottima risorsa, ma se generalisti rischiano solo di allungare i tempi per la ricerca dei tuoi nuovi agenti di commercio. Meglio optare per siti o agenzie – e ne esistono anche di digitali – specializzati nel match tra venditori professionisti e aziende che hanno bisogno di ampliare la propria rete di vendita. Gli esperti di queste realtà possono occuparsi tra l’altro, a seconda degli accordi stabiliti, anche delle prime fasi di selezione dei curriculum proponendoti alla fine una rosa di candidati più affini alle tue esigenze.

Riservati comunque di sentire, personalmente o tramite il tuo reparto HR, i candidati venditori in un colloquio finale: avrai modo così di farti un’idea non solo su quanta esperienza hanno nel tuo settore di riferimento o per il grado di seniority a cui sei interessati ma, anche, su che assonanza di visioni c’è con il tuo business. Vendere è, infatti, più spesso di quanto si immagini questione di feeling tra le parti in gioco.