Criptovalute: a cosa serve Tron trx?

Tron coin, conosciuta anche come TRX è una criptovaluta, per la precisione si tratta di una criptovaluta piuttosto giovane che a cavallo tra 2017 e 2018 ha fatto la sua comparsa sul mercato crypto. Tron ha l’intenzione di offrire un sistema moderno e distribuito a livello mondiale per l’intrattenimento.

a cosa serve Tron trx

La nuova piattaforma permette ai suoi utenti di trasferire testi, immagini, video e quant’altro a livello di blockchain. Le informazioni degli utenti sono tenute in un sistema protetto e in una rete ben strutturata, la piattaforma mira a creare un mondo libero e indipendente e una navigazione in internet sicura.

Questo dovrebbe essere possibile grazie alla protezione della privacy e l’incontrollata e disinibita disseminazione di materiale digitale scelto liberamente. Il retroterra di Tron parla dell’intento di sfidare internet per come lo conosciamo adesso, ovvero una piattaforma che ha ormai perso la libertà originaria e ormai si sta piegando ad alcune forme di controllo.

Tron offre una esperienza per gli utenti molto user friendly e accessibile per chiunque. Al momento la capitalizzazione di mercato è di circa 4 miliardi e in circolazione si stima vi siano circa 65 miliardi di TRX. Giornalmente vengono scambiati circa 330 milioni di dollari di TRX e l’ammontare totale di TRX disponibili arriva a 100 miliardi.

I dettagli su Tron

Tron coin si basa su una blockchain ed è una criptovaluta decentralizzata. Il token si basa sullo standard ERC-20, uno standard riconosciuto e codificato per permettere a token e nuovi progetti di “girare” sulla rete blockchain Ethereum.

In questo modo abbiamo la possibilità di scambiare token e scriverli nella catena blocchi senza avere necessariamente una blockchain creata appositamente per questo motivo. Creare una Blockchain è una spesa enorme di risorse e progettazione, bisogna creare i primi server, i Masternode su cui ci saranno i primi blocchi e questo richiede server potenti e grande consumo energetico.

Le monete possono essere distribuite e scambiate all’interno di questo network per il mezzo di questo token. Tron vuole rendere possibile, per ogni utente su questa rete, la capacità di condividere i propri dati. L’intenzione è quella che il sistema resti completamente decentralizzato, ogni utente avrà così la possibilità di decidere da sé ciò che intende pubblicare e i materiali che invece intende mantenere privati.

Il network di Tron è stato ideato per creare un nuovo tipo di intrattenimento digitale in cui le scommesse, lo streaming e i social network possano essere utilizzati in maniera libera. I Tron Coin dovrebbero anche essere utilizzati come un nuovo sistema economico, che permette la comunicazione diretta tra i provider e gli users.

Tutti i media dovrebbero essere esentasse, in tal modo, nessun costo grava sulle spalle dei fornitori di media e degli utenti, a differenza della situazione attuale prevista da ogni provider. Amazon e Ebay per esempio caricano di pagamenti e commissioni i loro clienti/venditori.

Gli scambi senza commissioni sono molto pratici e affidabili, anche per coloro che sono scettici a riguardo. Gli utenti possiedono i loro dati, il che non è possibile nel calssico World Wide Web. Per di più Tron offre la possibilità di ottenere ricompense per tutti coloro che supportano il network di TRX.

I Tron Coin possono essere acquistati dopo la registrazione su exchange come Binance. La rete di Tron, dunque, verrebbe utilizzata per creare un sistema distribuito di stoccaggio di materiali mediatici, l’idea di base coinvolge anche il gioco online: in quanto i giochi gratis in realtà non sono mai completamente gratis in quanto diventano facilmente dei pay to win. Con Tron si potrebbe porre fine anche alla presenza di queste commissioni nei giochi online.