Ethereum: la blockchain con smart contract e molto altro

Si sente sempre più spesso parlare di Ethereum e di smart contract: cerchiamo di capire esattamente il significato e soprattutto le potenzialità che offre la tecnologia di oggi attraverso questa piattaforma. Ethereum è una piattaforma blockchain che nasce nel 2013 e che per certi aspetti ricorda il Bitcoin rispetto cui però va oltre in termini di flessibilità, consentendo di realizzare applicazioni estremamente complesse.

Ethereum

Tali applicazioni ad esempio possono essere adattate a mercati finanziari digitali, assicurazioni, gioco on-line, gaming e molto altro. Gli smart contract o contratti intelligenti possono essere implementati sulla piattaforma di Ethereum e consentono, senza la necessità di intermediari, di sfruttare un’ampia libertà di programmazione e di azione.

Al di là di quel che le parole indicano, non stiamo parlando in realtà né di contratti che rimandano al mondo forense né di entità realmente intelligenti. Gli smart contract infatti possono essere pensati come veri e propri codici di programmazione che consentono di eseguire alcune istruzioni e ottenere sempre gli stessi risultati. Ad esempio utilizzando questa tecnologia saprò con certezza che ad ogni pagamento eseguito riceverò un servizio.

Cosa sono gli smart contract sulla blockchain di Ethereum

Gli smart contract possono essere applicati in infiniti ambiti della pratica quotidiana, ad esempio per quanto riguarda la gestione di noleggi automatici che garantiscono, nel momento in cui un mezzo di trasporto viene prenotato, che esso non sia più disponibile per gli altri, senza possibilità di overbooking.

Ovviamente tutto questo risulta molto utile anche nell’ambito della prenotazione turistica (pensiamo agli alberghi, alle prenotazioni aeree…) ma si tratta solamente di una delle infinite applicazioni di Ethereum. Si tratta di un elemento che rende la blockchain di Ethereum assolutamente innovativa ed è quello che la rende differente ed antagonista di Bitcoin.

L’utilità dell’exchange decentralizzato e dei token non fungibili su Ethereum

Forse avrai già sentito parlare di exchange decentralizzato, una soluzione tecnologica che è stata proposta nell’ambito degli smart contract per il superamento dei classici problemi di centralizzazione che caratterizzavano alcune blockchain.

Nella pratica questo significava che (ad esempio) i nostri fondi in cripto valute erano nostri finché esistevano ma se per qualche motivo scomparivano nella rete, con essi scomparivano anche i nostri investimenti.

Ovviamente l’exchange decentralizzato risponde a quest’esigenza di totale trasparenza e sicurezza del mercato digitale, un argomento che interessa assolutamente tutti gli utenti e non solo quelli che si dedicano al trading delle valute. Grazie all’exchange decentralizzato ogni utente rimane nel totale controllo della sua proprietà con la possibilità di scambiare in completa sicurezza le proprie valute o i propri beni con altri soggetti che partecipano alla medesima rete.

Per quanto riguarda i token non fungibili, stiamo parlando di codici che garantiscono l’unicità dell’oggetto cui si riferiscono e che possono ad esempio rappresentare la massima garanzia per quanto riguarda un’opera d’arte o una molto più semplice figurina da collezione estremamente rara. Si consideri ad esempio il caso dei bitcoin di cui esiste un numero ampio seppur predeterminato: in questo caso parliamo invece di un token che garantisce qualcosa di unico, semplificando gli scambi su piattaforme che possiamo pensare anche molto simili ad Ebay!

Nella pratica questo significa che un token non fungibile che mi sta ad indicare ad esempio un’opera d’arte, può essere messo in vendita dal suo unico proprietario oppure da uno degli eventuali comproprietari anche per diversa quota, senza dover interpellare gli altri e in totale sicurezza.

Se ti interessa l’argomento Ethereum, ti consigliamo di visitare www.etherevolution.eu che puntualmente approfondisce le novità e le dinamiche di Ethereum.

Grazie a tale piattaforma possiamo semplificare e garantire un numero praticamente infinito di applicazioni e attività sia in ambito digitale che nel mondo fisico. Superato il periodo iniziale di diffidenza, Ethereum è destinata ad evolversi costantemente ed aprire le porte a nuovi orizzonti di utilizzo.